Lettori fissi

mercoledì 21 giugno 2017

Andare avanti sempre e comunque.

Buongiorno carissime....un abbraccio e un grosso bacione, come state?
Oggi inizia l'estate ma io sono spossata da questo caldo, ho problemi di pressione alta, non riesco a dormire la notte e vado al lavoro già stanca,  non ne posso più....sarò noiosa, sciocca....ma sogno l'autunno!
Allora....i miei problemi ci sono sempre, non li ho ancora risolti anzi sembra che riescano ad infittirsi e ad intricarsi sempre più ma ho deciso che devo andare avanti sempre e comunque e mi sforzo ogni giorno di farlo con il sorriso. Purtroppo non sempre ci riesco e alle volte il malumore e le lacrime hanno il sopravvento ma ....ci tento ogni giorno.
A tale proposito guardo avanti e penso al Natale...non ho un albero, non ho palline per l'albero, non ho presepe...ho lasciato tutto, ma....non so se ve li avevo già fatti vedere,  tanto tempo fa avevo iniziato a fare dei fiocchi di neve all'uncinetto e mi piacciono moltissimo. A settembre quando sono andata a Manualmente mi sono comperata un libro con gli schemi dei fiocchi all'uncinetto e così prestissimo inizierò la mia produzione intensiva, ho deciso che nella mia nuova dimora tutto sarà...fiocchi di neve!
Non so quando riuscirò a farveli vedere....postare una foto mi sembra un'impresa ma vi terrò aggiornate almeno sul numero prodotto.
Ah....dimenticavo....presto molto presto compirò il mio mezzo secolo e anche se non riuscirò a festeggiarlo come avevo pensato sono già in fermento.
Un abbraccio forte forte e un bacione la vostra affezzionata Gisella

venerdì 9 giugno 2017

Se fossi la prossima??

Carissime eccomi!
Sono qui per un saluto, non ho ancora internet a casa e vengo in biblioteca per usufruire del pc e della linea wi fi di cui a casa sono ancora sprovvista.
Ho fatto un giretto nei vostri blog, ho notato che alcune di voi continuano con assiduità ad alimentare il proprio blog di nuovi post e costanti aggiornamenti, altre come me sono un po' meno assidue.
Venire qui nel mio blog è un po' come essere a casa....l'unica casa che è rimasta tale.
Lasciando l'abitazione nella quale vivevo con mio marito e i miei figli ho lasciato moltissime delle mie cose, alcune mi mancano, altre neanche le ricordo se non sporadicamente, visto che probabilmente fanno parte di una vita che non mi appartiene più....qualcosa che è passato.
Ora sono in un appartamento in affitto e i miei figli sono venuti con me. La casa ha il minimo indispensabile e neanche quello!!!
Viviamo circondati da scatoloni e borsoni che sostituiscono i mobili che non mi posso economicamente permettere.
Naturalmente questa non è una lamentela, questa situazione l'ho creata io ....anche se non era ben chiaro a nessuno come avrebbe reagito mio marito....molto semplicemente vi rendo partecipi della mia vita come ho sempre fatto.
Le cose sono sempre molto complicate e alle volte seguendo i TG continuo a sentire di donne vittime di violenze inaudite da parte dei mariti, donne uccise nei modi più cruenti...coltellate, martellate....e ultimamente mi domando...se la prossima vittima di cui parleranno le cronache nere fossi io???
Perchè un marito non può accettare che una relazione per quanto bella ed importante possa essere stata ora sia finita?
Sposandomi non mi ha comperata. Non sono una schiava, non sono in vendita, non ho prezzo...forse non valgo niente...però credo di aver diritto alla mia libertà.
Ok ....oggi va così....con il cuore gonfio di delusione, smarrimento e sentimenti che non so neanche esprimere vi saluto come al solito con un forte abbraccio e un grosso bacione.
Spero di potervi dare presto buone notizie, nel caso sappiate che comunque non odio nessuno e non provo neanche rancora per chi non mi capisce, mi sento in pace con me stessa e so di aver agito senza superficialità.
Ciao ciao Gisella

mercoledì 17 maggio 2017

2017 La svolta!

Carissime amiche di Blog.....quanto tempo è passato....
Tutto questo silenzio ha un motivo la mia vita è completamente cambiata.
Ho detto basta ad una vita coniugale che oramai non era più tale e ho lasciato mio marito.
Non è stata una decisione facile e soprattutto porta con sé dolore e sofferenza sia per chi la prende che per chi la subisce.
Mi sono trasferita ho cambiato casa e sono molto "accampata" con mobili che mancano...sostituiti da scatoloni. Non parliamo di computer.....un miraggio! Vi sto scrivendo dal mio cellulare è anche se con grande difficoltà riesco a seguire i vostri Blog da un computer in biblioteca.
Vi abbraccio forte forte....mi mancate sopratutto non vi dimentico.
Un abbraccio e un bacione Gisella