Lettori fissi

venerdì 28 marzo 2014

Penso troppo, ma certe cose non le digerisco davvero!!! E...SONDAGGIO...

Carissime amiche mie come va???
E' passata una settimana da quando è finito il corso di cucina e ci ho messo un po' a riprendermi...si lo so qualcuna penserà che sono esagerata e ha ragione...anch'io lo penso!!! Soprattutto non mi aspettavo di stare male, di crollare tutta d'un botto, lo stress di tanti mesi si è sciolto come neve al sole e son rimasta stanchissima e tristissima per un paio di giorni...ma ora è tutto passato!

Ora sono arrabbiata, delusa e amareggiata per le ingiustizie che vedo quotidianamente sul posto di lavoro. Anche qui credo che molte di voi penseranno che sono una povera illusa, che in tutti i posti di lavoro la storia si ripete, che tutto il mondo è paese...quindi funziona così ovunque. Ma questa considerazione invece di farmi stare meglio mi fa pensare che è uno schifo e che io non riesco davvero ad adeguarmi. Io al lavoro sono pronta a dare l'anima, di qualsiasi lavoro si tratti e statene certi che ne ho fatti davvero molti!!!
Ma vedere che non conta quanto si lavora bene o quanto si è disposti a fare ma qualche sorrisetto alle persone giuste, fare le ruffiane e dire qualche str___ta per accaparrarsi le grazie di chi comanda...beh....non mi do davvero pace! Non ci riuscirò mai e poi mai, non ne sono capace. Così come mi ripropongo sempre di non arrabbiarmi più e poi ci casco sempre come una pera cotta!!! Sono davvero stupida ma ormai a 46 anni e mezzo credo di non aver più speranza, non cambierò più!
Non riesco a guardare le cose con distacco, sono una passionale, vivo tutto con passione e metto passione in tutto ciò che faccio anche se si tratta di piccolezze. GRRRR........che rabbia!!!

Ma ora vediamo un po'....facciamo un sondaggio....ieri sera mio figlio Simone mi ha chiesto di poter fare un post su questo blog scritto di suo pugno.....cosa vorrà mai dirvi e dirmi???? Non mi ha accennato nulla mi ha solo chiesto il permesso di farlo...voi cosa dite....lo faccio fare??? Forza aspetto le vostre decisioni al riguardo e poi decido.

Per ora vi saluto e vi aspetto alla prossima volta...baciottoloni!!!! Quella Folle di Gisella!!!!

9 commenti:

  1. Un post scritto da tuo figlio? E ce lo chiedi? Ma sicuramente si!!! Non vedo l'ora di leggerlo :)

    RispondiElimina
  2. Ma quante ingiustizie si vedono ogni giorno?
    Io poi nn riesco più a sopportare nulla, nemmeno i furbetti che cercano di saltare le file, mi immagino come tu sia arrabbiata per quello che vedi e subusci ogni giorno sul lavoro!

    Per quanto riguarda il post...beh, nn so, questo è uno spazio tutto tuo, la tua valvola di sfogo, il tuo angolino di chiacchiere con le tue amiche...
    Comunque sono un po curiosa...

    RispondiElimina
  3. "Il mondo è dei furbi" .... sapessi quanto non sopporto questa frase, ma sembra che tutto le ruoti attorno .... che rabbia!!!
    Tuo figlio? Un post qui? Siiii .... curiosissima io!!!
    Un abbraccio
    Margherita

    RispondiElimina
  4. Cerca di non prendertela troppo Gisella, purtroppo certe situazioni pare non abbiano soluzione, ne so qualcosa anch'io! Dai spazio a Simone, vediamo cos'ha da dire...
    Mariagrazia

    RispondiElimina
  5. è lecito arrabbiarsi per queste situazioni, ma è difficile risolvere qualcosa...queste situazioni si ripeteranno finchè cè quello che si crede più furbo degli altri...un post per tuo figlio?perchè no! un modo come un'altro per ascoltarli...glo

    RispondiElimina
  6. Ciao, se sei una persona sensibile come me è normale soffrire per il lavoro che facciamo senza mai un complimento o un grazie e vedere quanta cattiveria che ci circonda.
    Ti abbraccio
    Barbara
    http://fili-di-parole.over-blog.it/

    RispondiElimina
  7. Anche io ne ho viste un sacco di ingiustizie... alcune persone non possono essere cambiate altre magari un poco aammorbidite... eno male che sei capace di indignarti significa che un certo tipo di mentalità bieca non ti ha influenzato! Mery

    RispondiElimina
  8. Ma cosa vuoi che possa scrivere........ solo tenerezze per la mamma! Secondo me dovresti lasciarlo fare, ti fidi di lui, no?

    RispondiElimina